SCOPRIRE RIACE

Riace è nota in tutto il mondo per il ritrovamento (avvenuto ad opera di un subacqueo nel 1972) dei magnifici bronzi. (due atleti? due guerrieri? Oppure due barbuti eroi figli di Zeus o di Apollo?) Sono ancora aperte le più varie ipotesi su quali fossero i persorsonaggi reali cui erano ispirati i bronzi di Riace).

Questo caratteristico e assolato paese si sviluppa in due nuclei abitativi: Riace Marina, affacciata sulla splendida costa Jonica e Riace Borgo, sulla collina.

La Marina è la tipica località marinara mediterranea: case bianche, mare blu, tanto verde, aria pulita. Insomma un vero paradiso.

Riace è il luogo ideale per una vacanza di relax e di immersione totale nella natura. Cosa chiedere di più ad una vacanza?

L'antico borgo conserva i tratti di città muraria con le porte d'ingresso. Tra le chiese (tutte risalenti al Medio Evo) vanno ricordate quella di S. Nicola di Bari, Santa Caterina e quella dei SS Cosma e Damiano (il cui culto è motivo di pellegrinaggio di persone da tutto il mondo )

LE MANIFESTAZIONI

Luglio: Festa della ginestra
Nei tempi di grande disagio economico, le antiche comunità contadine della Calabria hanno cercato di sfruttare tutte le risorse che la natura offriva e la ginestra ha rappresentato per un lungo tempo un importante contributo all' economia scarsamente produttiva della regione. Non c' erano macchine in Calabria per facilitare il lavoro dell' uomo. Ogni attività per strappare alla natura il poco che offriva passava dalle mani delle donne col foulard in testa . La loro esperienza è stata fondamentale per tramandare di generazione in generazione gli antichi valori. Le donne calabresi sono state le principali custodi dell' arte della lavorazione della ginestra. In un clima festoso di canti ogni anno la comunità agricola di Riacesi riuniva per raccogliere i rami della ginestra. Sotto il sole cocente dell' estate calabrese le donne curve tagliavano i rami da lavorare. Il sudore della fronte irroravala loro pelle arida. Le mietitrici quando il sole era allo Zenit si fermavano per un frugale pasto e qualche attimo di ristoro sotto l'ombra di un albero vicino. Una vacanza a Riace vuole anche dire compiere un viaggio nella memoria storica

Settembre: Festa SS patroni Damiano e Cosma
E' il periodo della festa più imponente della tradizione popolare e religiosa dei paesi calabresi. Una folla immensa si accalca in questi giorni nelle strade di Riace, per esprimerela devozione ai Santi Medici Cosma e Damiano, il cui culto è riconducibile al mito pagano di Castore e Polluce, divinità tutelari di Locri (sulle sponde del fiume Sagras esisteva un tempio dedicato aloro). Un clima di irrefrenabile partecipazione della religiosità popolare si diffonde nel paese, che per parecchi giorni diventa teatro di danze, canti, preghiere, folklore. Un evento davvero da non perdere, per calarsi nel colore e nella tradizione popolare di Riace.


Powered by
Binergy